IL VECCHIO E IL MARE.

E' la storia di un vecchio pescatore che,schiavo del suo passato,cerca disperatamente di portare a terra il pesce della rivincita e della rinascita.
Oggi c'è la storia di un altro vecchio,tinto,sdentato e fallito che cerca,altrettanto disperatamente,di rivivere le glorie trascorse.
E si richiama ai ricordi,alle frequentazioni mai smesse,ai vecchi amici ed agli amici degli amici.
Dell'Utri in Sicilia per la mafia,Cosentino in Campania per la camorra,gli manca un qualcuno in Puglia per la sacra corona ed un qualcun'altro in Calabria per la n'drangheta.
Ma questo nostrano,povero,vecchio brianzolo,farà la stessa fine del pescatore.
Quando crederà di essere arrivato in porto,si accorgerà che i suoi sforzi saranno stati vani,che la rete si sarà stracciata e che gli resteranno solo quei piccoli,insapori ed inutili pesci spalla : le brunette d'acqua dolce,le gasparrine da acquario e gli ignazietti buoni solo a fare da esca.
Vespe,mosconi e moscerini dovranno cercarsi un altro da spolpare...