PIU' "CHIAGNE" E PIU' CI FOTTE.

C'è molta 'intesa' tra il nuovo governo sobrio e professorale e quello vecchio del settantasettenne Nano.
Intesa sulla difesa dei ricchi,degli interessi di Mediaset e d'intorni,nel volere continuare ad imporre sacrifici a chi ne ha fatti pure troppi,insomma nel non volere cambiare nulla.
In una sola cosa si nota una macroscopica differenza:l'Aprostata ed i suoi servetti ci fottevano ridendo ora i bocconiani lo fanno piangendo.
La ministra Fornero è la immagine vivente della rappresentazione:certamente,lei,non fotte,ma chiagnendo chiagnendo,fotte tutti noi.Ha iniziato con le lagrime agli occhi annunciando i sacrifici,prosegue singhiozzando preannunciando la libertà di licenziamento,continuerà,tirando su di naso,quando ci obbligherà ad accettare paghe e stipendi sempre più miseri,ad abbassare le temperature dei riscaldamenti ed a sottoscrivere mutui per un pieno di benzina.
Lei no,lei non fotte,lei è brutta ma è buona e,se avesse mezz'ora di tempo,ci spiegherebbe,disperandosi,quanto la manovra,le manovre,sia bella,giusta ed equa.
Forza,fottuti,fatevi coraggio,ridete,la vita è bella anche se è scomoda.
Del resto,il debito pubblico non lo avete causato voi vivendo sopra le vostre possibilità?