NESSUNO SE LO INCHIAPPETTA.

Nel mio paese c'è un detto che si usa per rimarcare la nullità di un uomo.Non è molto fine ma sicuramente efficace.
"Chi te s'encula lo trovi ma chi te se compra,no".
Ha cominciato Veronica,è seguito Pierferdinando,poi Gianfranchino,Beppetto Pisanu,Tremonti e Bini Smaghi,Obama e la Hillary.
Ora anche i partner's europei lo scansano e lo irridono.
Ma che anche tale Giustina Mistrello Destro gli attaccasse il telefono quando lui la chiama,proprio non ci avrei creduto.
Chi è Giustina?
E' una donnetta ultrasessantenne,mite,modesta e dimessa,con tacco medio e borsetta al braccio,già sindaco di Padova e parlamentare del PdL.
Quando il torello aprostatato di Arcore la chiama,lei spegne il cellulare,lo rende muto,non lo richiama,insomma,come dicono al mio paese,non se lo incula proprio.Non risponde ai suoi messaggini e finge di essere fuori campo.
Povero torello,che finaccia.
E' vero che gli amici,quelli veri,si vedono nel bisogno,ma quali sono quelli che gli sono rimasti,sinceri e disinteressati(?)?
Due,due soli:Scilipoti e D'Alema.Pur di mantenerlo e mantenersi al potere,sono disposti a tutto,anche a seguirlo fino all'inferno.
"Sic transit gloria mundi"?
Forse.