LA FECCIA BIPARTISAN.

Non sono riuscito a trovare un termine che potesse descrivere meglio lo sdegno che provo di fronte alle attuali vicende libiche.
Uno schifosissimo rais sirtico,vecchio,puzzolente,sanguinario,socio di Unicredit, tifoso della Juve e circondato da decine di troie "amazzoni",contestato dal popolo,reagisce facendo stragi e commettendo un genocidio,come afferma il vice ambasciatore libico all'ONU.
Il 24 marzo del 1999,la Nato,Nota Associazione Terroristica Occidentale,attaccò pesantissimamente la Serbia Cristiana per la repressione della rivolta del Kossovo mussulmano.Centinaia di missioni di bombardamento,migliaia di vittime civili,gravissimi danni materiali e la questione fu risolta.La Serbia sconfitta e Milosevic abbattuto.
Tutti d'accordo,all'estero ed in Italia.
Forza Italia,la Lega,gli analini di Fini,D'Alema ed i suoi,tutti servilmente proni alle volontà americane e tutti complici del massacro dei serbi e della autonomia degli zingari kossovari.
Oggi,Gheddafi,spara colpi di mitraglia,cannonate e perfino bombe di aereoplano sui rivoltosi in Cirenaica e nella stessa Tripoli e da noi tutti tremebondi,timorosi ed in prudente attesa degli sviluppi.
Lo Stracchino bacia-mano non vuole perdere l'amicizia del suo omologo libico,non vuole rischiare negli affari in comune e non è intenzionato a rinunciare all'esclusiva nazionale del bunga bunga e di altri giochini preziosi.La Lega,solo a parole,favorevole all'auto determinazione dei popoli,tace e si preoccupa dell'arrivo di altri profughi.D'Alema con i suoi compari,presiede il Copasir,non conta un cazzo e per quel poco che vale,non apre bocca per non disturbare il suo non tanto occulto datore di lavoro.
Per finire il Vaticano.Il Vaticano,attivissimo nell'organizzare la coalizione anti serba,non si schiera,non muove un dito,non dice neanche una preghiera per i morti d'oltre mare.
Tripoli bel suol d'amore,Roma cloaca massima.Pecunia non olet,ma la feccia si.
Che schifo,la feccia,che schifo.