LA COMPRAVENDITA DELLO STRACCHINO.

Per evitare la fine del socio Ben Ali e del procacciatore di nipotine mignottelle Mubarak,lo Stracchino offre un patto all'emiliano Bersani.
Dopo aver comprato deputati sciolti e ballerine a pacchetti,vuole vendere il patrimonio immobiliare della Nazione.
Vuole "allocare" sul mercato il patrimonio pubblico,defiscalizzare le imprese ed infinocchiare l'opposizione.
In cambio di un accordo,lo Stracchino offre un appartamentino dentro il Colosseo,un allaccio idrico in fontana di Trevi ed una porzione di giardino sulla scalinata di Trinità dei Monti.
Al popolo italiano che,è si coglione ma non ancora alloccato,tutto questo può star bene,ma ad una condizione:che rimanga di proprietà pubblica almeno un albero od un lampione.Si potranno usare per i ladri,ladroni,ladretti che per pagare i loro debiti,si vendono anche l'ultimo piluccetto di colla.
Una corda,un sapone ed un pò di colla al giorno,leva tutti gli stracchini di torno.