LA STUPIDITA' DEGLI AMERICANI.

Dalla pubblicazione dei documenti americani diffusi dallo stupratore Assange,viene fuori tutta la diffidenza che il Dipartimento di Stato nutre nei confronti del Nano Stracchino nei suoi rapporti personali con la Russia di Putin.
Poveretti,sospettano che il Nano faccia affari personali con Putin,che il Nano prenda mazzette da GazProm,che il Nano arraffi percentuali da Eni e sia immischiato pure nell'affare gasdotto del Sud,quello che attraversa la Turchia di Erdogan.
Ma li mortacci loro,ancora sospettano?
Quello che più mi impressiona,in questa vicenda,oltre la congenita coglioneria dei sospettosi americani,è il loro dichiarato timore che questa politica personale svolta dal Nano con il dittatorello russo,possa "importare" in Europa quella corruzione che in Russia è dominante e che viene gestita dal regime "mafioso" della cosca Putin.
Li mortacci loro,che cazzo temono?
Che il Nano Stracchino possa intrattenere rapporti con la mafia e che possa favorire la corruzione? Ma che cazzo temono gli americani,mica hanno scoperto la presenza di Dell'Utri in Russia,Putin nella sua dacia non ha mica un guardiano di cavalli,mica ci sono stati giudici e giornalisti morti ammazzati.
Ed allora che cazzo temono e che cazzo sospettano?
Saranno ricchi e potenti questi americani ma certo è che son dei gran coglioni...