2011 L'ANNO DELLA BONTA'.

Il prossimo anno voglio essere più buono,anzi,voglio cominciare da subito con gli auguri.
Auguro tutto il bene possibile al ravanello Bondi ed al riformatore Bersani,li ho bistrattati troppe volte e non lo meritavano.
Auguro tanta felicità ed una brillante carriera a Razzi,Scilipoti,Polidori e Moffa:dopo tanto grigiore meritano un posto di suc-cesso.
Un augurio ad Emerenziano Barbieri affinchè possa celebrare anche lui uno straccio di onomastico.
Auguro ai torinesi di vedere Fassino loro sindaco,la Fiat chiudere Mirafiori ed i terroni rimandati a casa.
Auguro agli aquilani di non rompere più il cazzo al paesano Gianni Letta,alla di lui sorella ed al vicecommissario Chiodi,hanno ben altro da fare.
Auguro ai napoletani di non rompere più il cazzo a prescindere,a prescindere da Cosentino,Iervolino,Scilicona,Bassolino e tutta la mondezza che li sommerge.
Auguro a Maurizio Gasparri di imparare finalmente a tenere la bocca chiusa ma non per impedirgli di parlare,ci mancherebbe altro,ma per evitare di ingoiare mosche,zanzare,tafani e saliva.
Auguro a La Russa la ricerca di un miglior fornitore,in genere.
Auguro a D'Alema di andare a farsi fottere,ma non è la prima volta che lo faccio.
Auguro a tutti,comunque,un anno migliore di quello trascorso ed in particolare ad uno,lui,il Tinto.
Auguro quindi e con affetto allo Stracchino,di concedersi una pausa.Dopo decenni di duro lavoro,di durissime lotte,di soverchianti sacrifici e della spasmodica rincorsa alla ricerca di trovare soluzioni ai problemi degli italiani,gli auguro di prendersi un pò di riposo.
Sicuramente lo merita ed essendo un ometto fortunato e previdente,gli auguro di riposarsi nella dependance di Villa San Martino,in quell'angoletto di dimora che gli ha confezionato il Maestro Pietro Cascella,si,proprio in quell'accoglientissimo cantuccio di travertino (100 tonnellate) e di marmo (rosa).
Potrà concedersi un pò di pace,potrà distrarsi,rilassarsi e riposarsi,senza dover lavorare giorno e notte. Sopratutto potrà togliersi,finalmente,quella soddisfazione da sempre inseguita di levarsi dai coglioni i magistrati comunisti,le loro inchieste,le loro intercettazioni e le loro congiure eversive.
Dai,Stracchino,riposati,riposati e riposati se vuoi,anche per sempre.
Non so gli altri,ma io potrei sopravvivere...