LA CRICCA E BERTOLASO.

I ladroni che a L'Aquila proni e dimessi mendicavano appalti,commesse e facili guadagni,sono rimasti basiti.
Il loro munifico protettore,quel san Guido plenipotenziario del "Tinto" e dal "Tinto" fatto assurgere,con la benedizione delle parentali gerarchie,agli onori degli Altari,si dimette o si ritira o si fa dimettere o si fa raggiungere da un onorevole avviso di garanzia.
Con i ladroni giĆ  individuati,anche molti altri cialtroni si stanno strappando le vesti : ecclesiastici,politici,sottosegretari,ufficiali della finanza,giudici,coordinatori e ministri.
Mi auguro solo che questo 'tsunami' della protezione incivile possa trascinare con se scorie,gentaglia,corrotti e corruttori.
Come dire,non tutta la merda viene per nuocere.