FATTA LA MANOVRA, CHI PAGA ?

La manovra è fatta. Condita da bugie ("vale anche per il 2012") e di cazzate ("non aumentiamo le tasse,non mettiamo le mani nelle tasche degli italiani,non riformiamo il sistema pensionistico"),il governissimo dei dimissionari,degli inquisiti e dei collusi,ha deciso chi sarà da premiare e chi si dovrà sottomettere e pagare.
Si premieranno,come sempre,gli evasori di immobili e di mobili,i percettori di redditi milionari e malavitosi,i politici di profesione,gli imbroglioni inveterati ed i detentori di redditi finanziari.
Si dovranno sottomettere e dovranno pagare tutti gli altri.
Sottomissione vuol dire stare sotto,assumere e subire una posizione di subordine,una postura che facilita l'affermazione dei poteri di un prevaricatore. Tra noi italioti c'è,ancora,qualcuno che cerca di difendersi,di non starci,di vivere con la voglia di resistere e di informarsi a 360 gradi,ma la maggior parte di noi,invece,vive tranquillamente e beatamente,piegato a 90 gradi.
E proprio questi saranno i più colpiti dalla manovra annunciata. E' più facile violentare chi si piega,chi si pone alla "pecorina" di chi,invece,cerca di tenere ben strette le proprie chiappe.
Quindi i collusi,dimissionari ed inquisiti non riformano il sistema pensionistico ma si limitano a chiudere qualche "finestra".
Quindi i potenti 'del fare' non toccano lo stato sociale ma non rinnovano i contratti pubblici e riaffermano la perdita del potere d'acquisto dei lavoratori.
Quindi i minestratori tinti,ritinti e violenti,non mettono le mani nelle tasche dei cittadini ma le mettono in quelle degli enti locali. 13 miliardi di euro in meno alle regioni ed ai comuni significa che le regioni ed i comuni dovranno aggiungere 13 miliardi di euro alle loro entrate. Attraverso l'aumento delle addizionali IRPEF ed IRAP,l'aumento delle tariffe locali (acqua,traspori e mondezza),la moltiplicazione dei costi dei parcheggi e delle multe,recupereranno il maltolto governativo. Chi sarà colpito da malattie e non può andare a curarsi in Svizzera,dovrà pagare tickets più salati. Chi ha una invalidità al 75% dovrà procurarsi altri 5 decimali per poter continuare a percepire una ancorchè misera pensione. Per poter seguitare a vedersela riconosciuta,un disgraziato con un braccio amputato,deve sbrigarsi a tagliarsi un dito di quelli rimasti nell'altra mano. Chi già vive nella merda od alle soglie della stessa,continuerà a viverci senza speranze. Insomma,chi è del tutto incolpevole di questi debiti planetari,dovrà subire l'onere di ripagarli.
Che cazzo di Paese.
Ma anche che cazzo di "cittadini" vivono in questo Paese.
Per voler credere a chi giura di "non mettere le mani nelle tasche degli italiani",sono disposti a farsi mettere "qualcos'altro" ed in un "altro posto".
Con una differenza sostanziale tra le mani e qualcos'altro: le mani te le puoi scansare ma qualcos'altro no e l'altro posto,quando è rotto è rotto e nessun chirurgo estetico te lo può ricostruire. Anche se il nostro,anzi il vostro,"Tinto Bass" giurerà il contrario.
Tutti i bassi hanno le gambe corte e le mani lunghe...