UN COMMENTO RIFIUTATO ERRONEAMENTE.

" Io sono ormai una incazzata cronica,ma cosa posso fare?(ed è una richiesta di consiglio,non una lamentela),più che informarmi e condividere ciò che so non posso fare,non ho gli strumenti adatti...se da una parte internet è stata la svolta del nostro millennio,dall'altra ci ha letteralmente paralizzati(tanto quanto la tv),io non conosco gruppi giovanili che si incontrano,che dialogano,che organizzano,che si fanno sentire...non è assurdo che nel secolo dello sviluppo e della comunicazione,manchi proprio essa tra noi cittadini?? Come facciamo a farci sentire?ma sopratutto,basterà la voce di una parte di popolo?? e cosa ancora più preoccupante,basterà la voce?? Noi non siamo un popolo combattivo,siamo un popolo di pappe molli...i coglioni ci sono caduti alla nascita! ".
E'vero,in parte,quanto scrive l'incazzata cronica ma molto si può fare e si deve comunque tentare.
Per prima cosa svelarsi,uscire dall'anonimato. Non so se mi conosci e se conosci la mia posizione di bastian contrario irriducibile. Nel "mio" ambiente sono tutt'altro che benvoluto ma me ne frego. Se potessimo,volendo,fregarcene in due,potrebbe essere un inizio di aggregazione e quindi un inizio di qualcosa d'altro.
La voce non basta a cambiare le cose ma non basta neanche agire da soli o in due. Se,tuttavia,da due si diventasse di più,cosa potrebbe accadere? Tutto,anche,come dice Beppe Grillo,un volteggiare di elicotteri sul Quirinale e su piazza Colonna.
Scrivimi sulla mia posta (vittoriodibattistaincazzato@yahoo.it) o telefonami al cellulare(3355619543).Lascia soli gli altri 'pappe molli' e distinguiti dagli scoglionati.