2010 L'ANNO DELL'AMORE.

Ormai è certo,il 2010 è l'anno dell'amore e delle amorevoli riforme.
Il napolitano ama tutti i diversamente concordi.
Moratti ama Craxi(postumo).
Il "Tinto" ama Tartaglia.
D'Alema ama il "Tinto".
La compagna del nipote di Dio ama il padre del pargoletto prossimo venturo.
Sulla scia di tanto amore,anche i mafiosi sono amati.
Al caro Peppino Graviano è stato tolto l'isolamento.Così potrà trasmettere il suo amore nei confronti degli altri mafiosi detenuti ed anche di quelli che sono a piede libero,chi a Milano e chi in Svizzera.
Ma non lo aveva già fatto?