GLI AUGURI DEL "TINTO".

La 'tartagliata' gli deve aver fatto un gran bene.Lo ha convertito al Partito delle Bontà.Oggi il miglior "tinto" degli ultimi 150 anni ha rivolto gli auguri agli Italiani senza fare distinzioni tra i suoi elettori buoni ed i suoi non elettori coglioni.
"Che possiate realizzare tutti i progetti e tutti i sogni che portate nella vostra mente e nei vostri cuori",cos' ci ha detto dal suo letto di dolore.
Ricevo ma mi viene un dubbio,non vorrei che la troppa bontà avesse scalfito la sua leggendaria scaltrezza e la sua consolidata furbizia.
E' proprio sicuro,questo novello "cristo insanguinato" confortato e benedetto dal don Luigi Maria Verzè che tutti i progetti e tutti i sogni che porto nel mio cuore e nella mia mente,se realizzati,potrebbero costituire un beneficio per lui?
Ed a proposito del don Verzè,il mio augurio per lui è quello classico con il quale ho iniziato questo blog:vaffanculo tu,i 300.000 metri quadri del San Raffaele e quel bandito di Barabba,lui si un delinquente salvato da una leggina ad personam.