GLI SVIZZERI ITALIANI ED IL MESIANO DOCET.

Se non fosse indicativo di una realtà dispotica,se non fosse indicativo dell'intento di intimidire tutti i "non in riga",se non fosse indicativo della prezzolata malvagità dei servi del tirannetto,molto meno 'buoni e giusti' del loro padrone,ci sarebbe solo da ridere.
Questo è quel pericolosissimo giudice comunista del Tribunale Civile di Milano? Queste sono tutte le "cose belle" che,come promesso,su di lui vedremo?
Questo farabutto che,fuori dalle aule di Giustizia,fuma per la strada,si fa la barba dal barbiere,attraversa la strada col semaforo verde ed indossa scarpe bianche su calzini celesti,è uno dei cospiratori contro "tinto bass" ed il suo impero?
Cazzo,voglio anch'io fare parte della cospirazione.
Mi compro un paio di sigari toscani,nel mio guardaroba ci sono già tre paia di calzini fuxia,delle mutande verde smeraldo e,lo giuro,smetterò di farmi la barba da solo.
Vinceremo facilmente,la nostra verrà ricordata come la rivoluzione del calzino ed io pretenderò la carica di Ministro della Difesa al posto del fratello gemello del mullah Omar,quello che si chiama Ignazio.
Già,Ignazio,Brachino,Signorini e Belpietro,sono loro i vassalli del ducetto,sono loro i bastioni del suo impero.I D'Alema,i Violante ed i Veltroni non bastano più.
Quando il gioco si fa duro solo i duri riescono ad imporsi ma,ne sono certo,basterà brandire un paio di calzini ed una coppia di mutande e tutti,molli,duri ed agatini,si scioglieranno come neve d'estate.
Un ostacolo al trionfo della nostra rivoluzione però,c'è.
Il problema da affrontare,da prendere per le corna e da risolvere è il popolo italiano,quel popolo che,sarà per la sua proverbiale bonomia,per la sua ancestrale indole a farsi i cazzi suoi perchè i cazzi del vicino sono solo del vicino,sarà per la vicinanza dei confini,ma quel popolo sta diventando svizzero,sempre più svizzero.
E' neutrale,è rispettoso delle istituzioni,mette il culo a paratia e spera nello stellone.
Non sarà facile smuoverlo,lo svizzero-italiano,non sarà per niente facile.
Ma forse,le ultime vicende,lo scudo fiscal-mafioso,la miseria di milioni di disoccupati,i tragici eventi naturali che,con ricorrenti e iettatorie puntualità, colpiscono i nostri paesi e le nostre città,gli insulti del mullah Ignazio e dei suoi talebani di scorta,i resoconti di Antonio Polito sull'ultimo Matrix e le varie intimidazioni cartacee e televisive di Feltri e Brachino,potranno compiere il miracolo.
Gli svizzeri italiani,forse,perderanno un pò del loro carattere svizzero e torneranno ad essere un pò più italiani:sanguigni,passionali,incazzuti ed incazzati.
Ed allora,all'ombra dei calzini celesti e delle scarpe bianche marceranno,marceremo,contro i palazzi del potere,al canto di 'avanti popolo,alla riscossa,mutanda rossa trionfera'e quelle aule sorde ed azzurre ci faranno una sega...