28 APRILE...

Sessantaquattro anni addietro si consumava la vita terrena di Benito Mussolini e si concludeva il ciclo politico del Fascismo.
Sessantaquattro anni son pochi ma sono pure tantissimi.
A distanza di sessantaquattro anni sono tanti altri i cazzi che insidiano,angustiano ed insozzano la vita degli italiani.
Dalla conclusione del Grande Fratello,alla vittoria di Maria De Filippi al festival di San Remo,dal flop della trasmissione "Bagaglino" alla contrastata candidatura di Domenico Parroccini a sindaco di Civita Castellana,dalla presenza del figlio di Del Turco nell'organico di Mediaset alla presenza di Fabrizio Corona nelle liste della Fiamma Tricolore,questi ed altri sono i problemi che,oggi,appassionano e preoccupano gli italiani.
La Resistenza,il Fascismo e l'antifascismo,i partigiani ed i "repubblichini",la difesa della Costituzione ed il regime telecratico sono tutte cazzate,tutte quisquilie,tutte pinzellacchere alla "totò".
E proprio per la loro pochezza il veltroniano Franceschini ne ha fatto bandiera per le sue battaglie ed è andato a ricercare un qualsiasi argomento che potesse mettere in difficoltà il nano di Arcore.Lo ha trovato nell'assegno di duecento euro da elargire ai reduci della RSI come viene fatto per i partigiani superstiti.
Occhio di falco,il Franceschini,occhio di falco a cavallo di un somaro.Il nano ha cavalcato la sua proposta,la gente ha ignorato il tutto,i terremotati continuano a vivere in tenda,l'economia continua a rotolare ed i maiali si stanno prendendo le loro rivincite.Solo Storace,il "Chicco" destronzo,lo ha preso sul serio ed ha ribattuto parola su parola alle esternazioni antifasciste del giullarino ferrarese.
Alla domanda se è o non è antifascista,l'ex ministro della sua salute ha risposto furbescamente di "essere contrario all'antifascismo degli antifascisti preconcetti".
Esperto in febbri aviarie,scarso conoscitore di febbri suine,Chicco Storace è sicuro di superare lo sbarramento del 4% non appena arriverà la prossima epidemia di febbri ovine.Bountempo conferma ed io li mando affanculo,compreso Franceschini.