BERLUSCONI AFFABULATORE.

Dopo il Ponte sullo stretto e le altre mirabolanti opere pubbliche promesse a noi teste di cazzo,Berlusconi le va a sparare grosse anche all'estero.
Piano Marshall per la striscia di Gaza,canale di congiunzione tra il Mar Morto ed il Mar Rosso,auostrada in Libia dal confine tunisino all'Egitto.
Queste le nuove cazzate arcoriane.
Ma,a differenza di quanto avviene da noi,all'estero nessuno gli dà retta.
Mubarak si è grattato la testa ed ha sogghignato mentre Gheddafi,tra un abbraccio e l'altro,tra una pacca sulle spalle e qualche bacio con slinguata,ha preferito glissare.
Delle promesse berlusconiane non si fida ed ha deciso di continuare a lucrare sui disperati che partono dalla Libia.Le loro "stecche",anche se meno importanti,sono più sicure.
Per questo,dopo l'accordo storico e le scuse ufficiali,ha continuato a consentire l'imbarco dei clandestini dai suoi porti.
A chi il "cazzarino d'oro",al ducetto di Arcore,al mordi e fuggi Maroni od alle nostre teste di cazzo che ancora si fidano?
Alle nostre teste di cazzo.