DE MAGISTRIS,SEMPRE LUI.

Del Tribunale del riesame,che ha respinto la richiesta di annullare l'ordine di arresto riguardante gli assessori napoletani,fà parte Luigi De magistris.
Sempre lui,arrivista,arrogante,ignorante e ripugnante.
Credevo e speravo che la lezione di "Catanzaro" lo avesse convinto a farsi i cazzi suoi.Invece non è così.
Credo e spero che la prossima mossa del CSM,del suo vice presidente e del procuratore generale della Cassazione,sia una mossa tempestiva e decisiva.
Basta trasferimenti in altre sedi,basta pubbliche attribuzioni di "ignorantia legis",basta inutili avocazioni.
Per un De Magistris così testardo ci vuole ben altro...
La soluzione finale è stata affidata alle decisioni della famiglia Mastella che ha ottenuto un incarico fiduciario bipartisan,con l'avallo di De Mita.
Il presidente del CSM ha già firmato il decreto "esecutivo",prima di conoscerlo.
Sarà perchè l'incertezza della pena per De Magistris,anche se mitigata dalla certezza della truffa consolidata dell'Alitalia,mi tiene in ansia,quasi in depressione,che riguardo a questo inizio di anno democratico,liberale e totalitariamente antifascista,il mio saluto è il solito : VAFFANCULO 2009,come il 2008,per non parlare,poi,del 2007...