I SERVIZIETTI NON ANCORA INTERCETTATI:

I sospettati dei servizietti di cui avrebbe goduto il nostro gaudente ducetto,si sà,sono tanti.Nessuno di essi,o esse,dorme sonni tranquilli.E' pur vero,che tra i si dice,si dice anche che i dischetti sono stati distrutti.Ma si dice pure che le trascrizioni delle intercettazioni ci sono,e che girano,girano tanto e sono arrivate a casa di moltissimi personaggi,di rilievo e non.Tra questi ultimi il mio ex amico Gennaro Malgeri,oggi consigliere di amministrazione RAI,come il compagno Curzi.
E' per questo che i sospettati non dormono sonni tranquilli,fioccano precisazioni,smentite e tentativi maldestri di sminuire la portata,la durata e perfino la efficacia dei servizietti stessi.
In questa bagarre di maldicenze mi meraviglia moltissimo di non aver ancora letto la smentita secca,feroce e totale del vice capogruppo del Partito della Libertà alla camera,l'ex portaborse di Pinuccio Tatarella.
Volendogli bene e stimandolo come uno al di sopra di ogni sospetto (non è neanche stato nominato ministro) lo vorrei vedere al più presto fuori dal giro dei sospettabili.
Dai,ti prego,Italo,dicci che non c'entri niente,che non hai nulla a che fare con i servizietti,che non hai tentato di far carriera in maniera non proprio ortodossa.
Basta un tuo diniego per tranquillizzarci,Italo.Non preoccuparti di come ti chiami,fregatene se ti chiami Bocchino.