GRILLO , NAPOLITANO E O' QUAGLIARIELLO.

Da oggi,dopo aver letto le sue dichiarazioni,sappiamo quale è la concezione dei rapporti umani e della convivenza civile non soltanto di Gaetano Quagliariello ma anche di coloro i quali a lui politicamente si accompagnano. E non ci venissero più a dire che si tratta di politici (serviziettevoli). C'è un limite oltre il quale la democrazia ha il dovere di difendersi e di escludere chi ne utilizza le prerogative nel tentativo di distruggerla.Da oggi non è più possibile avere nulla a che fare con chi non condanni senza se e senza ma affermazioni e basse insinuazioni che fanno rabbrividire.
Piena solidarietà a Beppe Grillo ed a coloro i quali a lui politicamente si accompagnano.
Anch'io vorrei vedere la cartella clinica di Napolitano,per sapere, e quella di Berlusconi,per sperare.