L'IMPERO DEL MALE ? NO,DEL PEGGIO !

Dalle ultime notizie riportate dalle agenzie, ne estrapolo due.
Due dichiarazioni rilasciate da due personaggi influentissimi della casta,due personaggi che gestiscono i nostri piccoli destini,due personaggi che fanno ed hanno fatto la nostra storia.
Uno,Francesco Cossiga,Presidente emerito della Repubblica,senatore a vita,già presidente del consiglio,ministro dell'interno,sottosegretario di stato,presidente del Senato,giurista, ecc.ecc.ecc.
Due,Nicola Mancino,vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura,già senatore,ministro dell'interno,sottosegretario di stato,presidente del Senato,giurista,ecc.ecc.ecc.
Cossiga,il politico caustico,ci informa che fu informato dai servizi segreti,che l'aereo di Ustica fu abbattuto da un missile francese.Questo dopo 28 anni dall'accaduto,81 morti,processi a non finire,illazioni,depistaggi,accuse anche ad extra parlamentari neo fascisti,abrogazioni di licenze,assoluzioni a go-go.
Che dire? Meglio tardi che mai od inveire spietatamente contro chi si beffa per 28 anni della sorte di 81 persone,del diritto al risarcimento etico e materiale delle vittime della vicenda,del diritto alla verità del popolo italiano?
Meglio inveire,assolutamente meglio.
Mancino,il politico noto per il "suo" decreto,ci rivela che "...i politici cercano espedienti per eludere le leggi" e che "...ai magistrati non si può chiedere di non fare i processi".
Che dire? Meglio tardi che mai od inveire spietatamente contro chi ha,quanto meno agevolato,la estromissione del giudice De Magistris da inchieste che riguardano i politici,ha segnato la sua carriera ed ha attentato alla sua dignità di uomo e servitore dello Stato e non della politica che cerca espedienti?
Meglio inveire,assolutamente meglio.
Dopo l'invettiva una domanda,anzi una domandina piccola piccola,ma,forse impertinente:di quante pensioni godono i due?