RISPOSTA AL "GATTONE" ED UNA DELUCIDAZIONE A LUCIANO RAVELLI

Ti ringrazio, Giuseppe Gatto, per la tua visita, il tuo giudizio e la tua proposta di farci compagnia. Resistere, in questo paese di merda, a questi reggitori di merda, non sarà facile.
Sono certo, comunque, che tu, io e sicuramente tanti altri, potremo farcela, non fosse altro che per quelle leggi anagrafiche che neppure una maggioranza dell'ottanta per cento potrà "riformare", o peggio, abolire.
A rivisitarci.
A Luciano, che dice di non aver capito bene questo blog, rispondo in maniera schematica e concisa : sono "fascista": sono e voglio rimanere libero, sono per una economia socializzata, sono per una democrazia solidale e partecipativa, sono contro qualsiasi tipo di merda: di destra, di sinistra, di centro.
Spero di essere stato chiaro. Se ciò non fosse, ti prego di leggere qualche mio post più vecchio.
Se, malgrado tutto, dovessi rimanere ancora interdetto, caro Luciano, allora ti prego di consultare "wikipedia" ed attingere notizie sulla socializzazione, sul sindacalismo rivoluzionario, sulla Repubblica Sociale, su Alceste De Ambris, su Giuseppe Giulietti senior, su Nicola Bombacci e, naturalmente su Benito Mussolini, prima ed ultima maniera.
Luciano, sono "fascista", giuro !