LA MONDEZZA DELLA CAMPANIA E QUELLA DI CIVITA CASTELLANA.

Oggi torno a parlare di mondezza.I motivi sono tre:il primo,sono passato,sulla autostrada A/14,sotto due discariche,una dopo Foggia e l'altra,più o meno all'altezza di Cerignola.Il secondo,dalla Puglia sono andato in Campania,a Caivano,ed ho rivisto la tragedia.Il terzo,mi riscrive Paoletto P. da Civita Castellana,che ritorna,preoccupato,sul problema dei rifiuti.
Anche domani parlerò di mondezza,ma di quella umana,di quella politica.
Le discariche pugliesi,alte 70/80 metri,vicinissime all'autostrada,si riconoscono a distanza per la loro mole,per la loro puzza e per il volo dei gabbiani.
Sono enormi,sono necessarie,sono private e sono ricche.Più porti mondezza e più si arricchiscono i proprietari,più porti mondezza e più mangiano i gabbiani,più porti mondezza e più aumenta la puzza.La puzza,non è soltanto un disturbo al nostro naso,è distribuzione democratica e capillare di micro organismi,di nano particelle,di milioni di germi,di miliardi di animaletti virali. Napoleone decretò l'allontanamento dei cimiteri dalle città,solo ed unicamente per motivi di igiene pubblica.Il nostro duce,invece,decreta la creazione di decine di maxi-cimiteri in tutta la Campania,stabilisce,senza cedere,perchè è un tipino deciso, che le discariche siano situate,a tappeto,in ogni provincia campana.La situazione è drammatica,la situazione è tragica? Vero e la si risolve creando nuovi cimiteri,più grandi,più "ricettivi" più puzzolenti e più pericolosi.Le popolazioni non vogliono? Cazzo,ma chi ha creato questo casino,chi ha prodotto più mondezza delle civilissime regioni del nord,chi si mangia le cozze appena pescate,chi si compiace di convivere con il colera,chi è napoletano? Loro,le popolazioni.Zitti tutti,comando io e decido io.
Questo discorso,caro Paoletto P.lo faranno,prima o poi,anche a noi.Anche noi,avremo il Bertolaso di turno,che per motivi di pubblica utilità e "tutelati" dall'interesse nazionale,ci costringerà ad ospitare,sotto o di fianco al nostro culo,milioni di tonnellate di mondezza,quella nostra e quella degli altri.Dove potranno "arrivare" gli altri? Dovunque,nel senso che con il precedente dell'interesse nazionale,potremo essere costretti a subire la mondezza di chiunque.Magari anche quella prodotta da Totò Cuffaro o da Sergio De Gregorio.Stai accorto,Paoletto P.,stai accorto e preoccupati davvero.
In nome della democrazia liberale,antifascista,quella dell'ottanta per cento,quella dell'Impregilo,di Bassolino,di Fini anti-Almirante(ma su questo tornerò domani),di Jervolino e di(ma pensa un pò) Urbanetti,potremo essere costretti a scendere in piazza,manifestare,creare comitati,essere caricati,bastonati,prelevati e denunciati.Tutto questo per la mondezza.
Come si fà,allora? Si diminuisce la mondezza.Si ignorano le pressioni delle lobby dei produttori di contenitori,dei proprietari delle discariche,dei fabbricanti di inceneritori.Si neutralizzano le loro richieste,le richieste di quanti vedono nella mondezza,un affare,un investimento sicuro,un businnes.Si obbliga,magari,un supermercato a vendere il latte non più in cartoni da un litro,ma ad immagazzinarlo in un contenitore da 4/5 quintali ed abituare l'acquirente a portarsi la bottiglia da casa.Come fanno in Alto Adige.Si obbliga chi produce una lattina di birra od una bottiglia di acqua minerale,od un fiasco di vino,a farsi versare dal venditore,una altissima "tassa" di deposito,da restituire quando si recupera la lattina o la bottiglia od il fiasco.Come fanno in alcuni land tedeschi.Si procede ad una immediata(non ci vogliono anni,Paoletto P.,basta un decreto od una delibera)raccolta differenziata,anche porta a porta.Come fanno a Milano.Insomma,ci vorrebbe qualcuno libero da interessi,svincolato da poteri,conscio dei problemi e disposto a risolverli.Non per decreto.Non per ignoranza,Non per imbecillità.
E qui,veniamo a Civita Castellana.Mi chiedi dove vanno i nostri rifiuti.Non lo sò.Mi chiedi se potremo avere discariche o impianti di compostaggio.Non lo sò ma penso di si,viste le numerose cave di tufo dismesse che insistono sul nostro territorio.Se le scopre Bertolaso,sono cazzi.Queste domande,però,dovresti farle al sindaco squagliato od al vice emergente.Sono loro che hanno il potere in mano,sono loro che "governano",sono loro che decidono.E decidono pure quando non fanno un cazzo.Decidono per il peggio,non facendo un cazzo.Come Santini,il loro predecessore.Non vedo,non sento la puzza,non osservo i gabbiani in circolo,la mondezza non è un problema.La mondezza non esiste.Male che vada,saranno cazzi di chi verrà. Non dare retta,Paoletto P.,sono cazzi nostri,se non reagiamo. Sono cazzi nostri.
Viva Urbanetti,abbasso Francesco.Riguardo,per finire l'evviva-(ab)basso,credo proprio che rimarrà di sasso.Non ha ancora idea di chi gli verrà contrapposto,dagli analini,squagliati ma non troppo.