ULTIME NOTIZIE SUI CANDIDATI

Apprendo dal Giornale Radio della mezzanotte le ultime novità sui personaggi(?)prescelti e non,a far parte del prossimo ILLEGITTIMO Parlamento.
A parte qualche cialtrone riconfermato,a parte qualche inquisito,a parte qualche condannato in piu o in meno,a parte la schifezza del metodo di scelta,c'è qualche notizia interessante.

Tra le migliori c'è,sembra,la esclusione di due nomi eccellenti,di due meritevoli "legislatori",di due uomini di primo piano,uno della zona di piazza Tuscolo,l'altro molto popolare nell'ambiente dei rappresentanti di formaggi,salumi e generi diversi.
Mi riferisco a tale Nino Strano,il celeberrimo,fine,elegante divoratore di mortadella,immortalato da tutte le televisioni del mondo mentre festeggia da par suo e dei suoi accoliti,la caduta del Governo Prodi.
Mi riferisco,anche,a tal Domenico Gramazio,detto "il pinguino",quello con le braccette corte che assomiglia a Tommaso Luzzi,anche lui immortalato mentre stappa bottiglie di spumante sempre per festeggiare la caduta del Governo,nello stesso istante in cui, nei banchi vicini,l'uderino Barbato sputava addosso all'uderino Cusumano.
Dunque,questi squallidi eroi per un giorno,sono stati esclusi,sono stati fatti fuori,sono stati trombati!
Il commento che mi viene in mente è,doverosamente,lapidario : 'sti cazzi !
Ma,se penso a loro,poverini, al loro stato d'animo,alla loro delusione,alla loro certezza,mentre insozzavano ancora di più l'aula(sorda e grigia) del Senato,certezza che con le loro gesta si stavano riguadagnando la gratitudine dei loro boss e la ulteriore partecipazione al concorso del "Vinci e Gratta",allora mi sono intenerito,mi sono rattristato. La gratitudine dei boss non esiste,chi si sacrifica sul campo non viene più gratificato,non viene più premiato! Tutti sono stati confermati,pure gli autisti,pure i compari,pure i mafiosi,tutti tranne quei due !
In alto i cuori,Pinguino e Strano ! prendetevi la rivincita,correte da Storace : tra cani e porci,tra pecore e somari,un angolino per voi può essere rimasto !

Altra notizia interessante,anzi di più,riguarda la candidatura nelle falangi della destra democristian-finiana,di Tonino Angelucci,sanitarista tosinvestino nonchè editore di "Libero",de "Il Foglio" e pare dell"Unità". A parte il gran rumore di ossa incazzatissime proveniente dalla tomba del povero Gramsci,forse forse che l'indulto retroattivo al 31 maggio 2006 non è più una garanzia ?