LETTERA ANONIMA

Ho ricevuto una lettera anonima firmata "Comandante Max".
In quanto anonima l'ho letta e quasi immediatamente cestinata,anzi,distrutta.
Poi,però,mi sono pentito di averlo fatto e cerco,ora,di riparare riportandone,a memoria,il contenuto.
Il succo era questo:
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) ammette di essere stato rautiano,con quel che segue.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) ammette di aver cantato.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) ammette di avermi telefonato.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) ammette di avermi dato del democristiano.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) nega di essere entrato in AN per poter affermare le nostre idee Fasciste.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) nega di essersi vergognato quando si astenne dal "saluto"al funerale del Camerata Primo Ercolini.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) non ricorda la sua reazione allo strappo di Fini;non ricorda le circostanze della sua prima elezione e neppure della seconda; non ricorda la sua conversione ed adesione alla invasione dell'Iraq e dell'Afganistan; non ricorda la partecipazione alla manifestazione di Piazza del Popolo; non ricorda la sua prima celebrazione del XXV Aprile.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) ricorda però di avere sbagliato quando candidò al Consiglio Comunale, Sacchi,Giannini,Turchetti,Bertolini,tutta gente che gli si rivoltò contro; ricorda inoltre, di avere sbagliato quando nominò Vice Sindaco Domenico Parroccini ed ancora quando nominò allo stesso incarico, Francesco Urbanetti, tutta gente ambiziosa ed ingrata, che gli si è rivoltata contro.
il Comandante Max (doppia erre Giampi ?) rimpiange i tempi in cui era Fascista,leale,coerente,amico fraterno dei Camerati e fiero avversario dei "tajaradiche".
Questo è quanto mi sembra di ricordare del contenuto della lettera anonima.
In quanto anonima,non credo che mi sia stata inviata dall'autentico Comandante Max: lo chiederò a lui stesso quando mi concederà l'intervista.
Non vedo l'ora !