CONSIDERAZIONI SULLA LIBERTA'

LIBERTA' DI AVERE UNA PATRIA, di essere orgogliosamente padroni del nostro suolo, dei nostri campi, dei nostri cieli, dei nostri fiumi, dei nostri mari, del nostro ambiente, delle nostre tradizioni e del nostro futuro.

LIBERTA' DI ESSERE NOI STESSI, con la nostra identità culturale, con le nostre caratteristiche, con i nostri desideri, con le nostre necessità, con il diritto di decidere ciò che per noi è giusto e con il diritto di sceglierci gli amici ed i nemici.

LIBERTA' DI OPINIONE, DI PAROLA E DI COMUNICAZIONE, per impedire la discrezionalità politica all'accesso a giornali e telecamere, discrezionalità che diventa infame sopruso e sordida prevaricazione rappresentando la totale negazione di ogni forma di pluralismo e di democrazia.

LIBERTA' DI VIVERE E DI MORIRE, ma deciso da noi, scelto da noi, per noi, non per le droghe, non per le guerre, non per gli interessi, non per gli egoismi, non per gli inganni degli altri, non per le decisioni degli altri, non per le scelte degli altri.